martedì, 26 ottobre 2021

A.C.Ragazzi - "Segui la notizia"

 

L'AZIONE CATTOLICA DEI RAGAZZI è la proposta educativa che rende possibile anche ai ragazzi di vivere l'Azione Cattolica, credendo nella loro capacità di essere protagonisti della propria crescita e di essere apostoli tra i coetanei.

ACR è: 

- un gruppo di ragazzi; si rivolge alle ragazze a ai ragazzi dai 6 ai 14 anni che sono chiamati a farne parte attraverso una scelta libera e personale. Nel gruppo i ragazzi sperimentano l'amicizia e trovano lo spazio per valorizzare a pieno i loro doni nell'incontro con gli altri e con la persona di Gesù;

- un gruppo associativo: il ragazzo sceglie di starci con un'adesione personale  per vivere  un'esperienza associativa, condividendo una regola di vita comune a tutta l'AC incentrata sulla preghiera, la condivisione e il servizio; l'ACR vive l'appartenenza associativa all'Azione cattolica seguendo gli itinerari proposti per i tre archi di età (6/8; 9/11; 12/14), partecipando agli appuntamenti diocesani e alla vita unitaria dell'associazione insieme a giovani e adulti;

- un gruppo di Chiesa: vive la sua appartenenza alla Chiesa nella concretezza della vita della parrocchia e della diocesi. Il cammino di fede proposto e realizzato nel gruppo ACR è un itinerario di Iniziazione Cristiana, aiuta cioè ciascun ragazzo a prepararsi all'incontro personale con Cristo nei sacramenti, nella vita di Chiesa, nel servizio ai fratelli, nella scoperta e risposta alla propria vocazione.

 

ManifestoAcr2020 21

Iniziativa annuale 2020-2021

"Segui la notizia!” è lo slogan dell'Iniziativa Annuale 2020-2021 che l'Acr ha scelto per accompagnare il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi. In questo anno associativo l’ACR  vuole  aiutare  i  bambini  e  i  ragazzi  a  farsi  ultimi,  a  farsi  servitori per  testimoniare  al  mondo  una  vita  in  pienezza  nel  Vangelo,  al  servizio  dell’unica  Parola  vera  che trasforma  in  bene  le  vite e per  fare  da  sfondo  e  cornice  a  questo  percorso  entriamo nella redazione  di un giornale.
La  funzione  della  redazione,  intesa  come  un’unità  organizzativa  e  di  lavoro,  è  quella  di  raccogliere  le informazioni,  valutarle  e  selezionarle,  in  un  processo  complesso  che  porterà  anche  a  scegliere  quali privilegiare e  quali  approfondire. È  per  certi  versi  la  sintesi  del  cammino  di chi  si  mette  alla  sequela  del  signore  Gesù:  leggere  i  “fatti”  della  propria  vita,  scavare  a  fondo, approfondire  per  leggere  la  presenza  di  Dio  e  sulla  base  di  questa  scoperta  raccontare,  testimoniare, narrare  al  mondo  la  Buona  e  Bella  Notizia  di  cui  siamo  destinatari.

Nell'anno della sequela i bambini e i ragazzi sono chiamati, accompagnati da un brano biblico di riferimento di Marco (Mc 10, 35-45), a  riscoprire  la vocazione  da discepoli-missionari. Ecco  allora  che seguire  Gesù  per  bambini  e  ragazzi  vuol  dire  fare  scelte  concrete  tutti  i  giorni.  Per  essere  discepoli non  bisogna  aspettare  di  diventare  grandi  in  età  o  in  esperienza,  non  è  necessaria  una  qualifica  o corso  di  formazione, ma  ogni  bambino  e  ragazzo  è perfetto  così  com’è. Ciascun  bambino  e  ragazzo  all’Acr  può  fare  esperienza  concreta  di  come  il  suo  percorso  da  discepolo missionario  è  qui  e  ora ed  è  già  cominciato. Gesù  svela inoltre una  grande  verità  a  chi  vuole  diventare  grande  (Mc  10,  43b):  non  si  tratta  di  ottenere  gloria, fama,  notorietà,  ma  la  grandezza  si  trova  nei  piccoli  gesti  compiuti  sul  suo  esempio  a  servizio  di  coloro che  ci  circondano. 
Papa Francesco ha lanciato un messaggio chiaro ai giornalisti durante la 52ma  giornata  mondiale  delle  comunicazioni  sociali del 2018:
"Desidero  perciò  rivolgere  un  invito  a  promuovere  un  giornalismo  di  pace, non  intendendo  con  questa  espressione  un  giornalismo  “buonista”, che neghi  l’esistenza  di  problemi  gravi  e  assuma  toni  sdolcinati. (...)
Intendo un  giornalismo  fatto  da  persone  per  le persone,  e  che  si  comprende  come  servizio  a  tutte  le  persone,  specialmente a  quelle  –  sono  al  mondo  la  maggioranza  –  che  non  hanno  voce (...)"

E allora sulle parole del Papa vogliamo impegnarci per avviare processi virtuosi.
E tu, sei pronto con il tuo gruppo e tutti i ragazzi dell'Acr a ricercare, scrivere, progettare e pubblicare? Allora non ti resta che equipaggiarti di curiosità e poi... Segui la Notizia!

 

Ascolta l'inno 2020-2021 "Segui la notizia":  audio MP3 - video MP4

 

Presentazione del cammino dell'anno: PDF - PPT